God save the wine Brunelleschi terrace

il

How can you be indifferent in front of such a view?

As every single month, we do have in Florence an event that my friends and I cannot miss, the God save the wine, the wine event of Florence with several wine producers coming from all over Italy with a particular attention to Tuscany. God Save the wine has been invented and completely organized,  by three genial minds, the vice champion sommelier of Europe, Andrea Gori, Riccardo Chiarini from Promowine and Leonardo Tozzi. This time, as always, they wanted us to be amazingly shocked; in fact the location was the outstanding Terrazza Brunelleschi by Grand Hotel Baglioni. Would you dare to come here for any kind of events, for example weddings?  GSTW is every month, usually on a Thursday evening and to check the next event, please check it their Facebook page.

Come ogni mese il God Save the wine fa capolino nelle mie serate con amici. Alcune volte ci sono tutti, altre no. Ieri sera, per esempio ero con un caro amico a parlare tutta la sera di fronte agli innumerevoli vini da degustare e prelibatezze toscane da assaggiare. Gli ideatori come sempre hanno fatto centro! Andrea, Riccardo e Leonardo hanno, anche questa volta, saputo trovare la location adatta a questo tipo di evento facendoci andare totalmente in estasi davanti a questa vista invidiabile. Per saperne di più su quando il God Save the wine farà il prossimo evento potete cercare la loro pagina facebook altrimenti controllate in questo blog. Il prossimos arà a Settembre. Si sa noi fiorentini amiamo a tal punto la nostra città da emozionarci sempre davanti alla vista del Duomo o delle nostre dolci colline. Siamo degli inguaribili romantici, ma solo quando si parla di Firenze!

Qui sotto vi rimando una celebre canzone dell’attore comico Leonardo Pieraccioni che ben spiega l’amore che abbiamo per Firenze

Canzone di Leonardo Pieraccioni, attore fiorentino

Firenze l’è piccina e vista dal piazzale
la pare una bambina vestita a carnevale
Firenze l’è un po’ stretta e un ci si può atterrare
Peretola è un giochino e non si può allargare
Firenze spara i fochi quando arriva San Giovanni
Noi si guardano e si dice: “l’eran meglio quegl’altr’anni”
Firenze un s’accontenta e se gli chiudono i giardini
la batte i piedi in terra come fanno i bambini
Firenze alle Cascine gli è tutt’un puttanio
ci son donne bellissime le paiano i mi zio
però fanno colore e se ci sono un mi lamento
d’altra parte tutti i posti c’hanno i suo arredamento
Firenze l’è piccina e l’è anche casa mia
ce l’ho sempre davanti anche quando vado via
Firenze non cambiare che dopo non ci piaci
rimani piccolina noi ti si porta i baci
Festicciole il sabato alle tre
Calde di sudore e di bignè
Via Gioberti all’angolo lassù
Quei periti tecnici bijoux
Un inverno limpido imbiancò per mezz’ora l’Arno si fermò
Ci guardava pallido passare
Amici Miei lo stavan per girare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...