Una sera a cena tra amiche all’Enoteca le Barrique

foto 2 (2) foto 1 (5)Premessa: il ristorante che mi appresto a raccontarvi è molto romantico, molto gustoso, pieno zeppo di bottiglie di qualità, ah e come dicono gli americani last but not least, una musica jazz anni venti/trenta che fa da cornice sonora a tutta la serata. Se vi state chiedendo se questo è il posto giusto per portare la vostra fidanzata/o, se questo è il posto giusto per fare la proposta, se questo è il luogo giusto per comunicare una bella notizia, vi dico di sì. Siete capitati nel posto giusto!

Noi eravamo tre amiche con la voglia di raccontarci un po’, virando inevitabilmente sempre suoi “soliti” discorsi, le donne all’ascolto comprenderanno quali, ma con la voglia anche di provare la cucina che ci era stata tanto consigliata da una di noi. Il locale si chiama Enoteca le Barrique e si trova in via del Leone, cuore di San Frediano, la vecchia Firenze che piace tanto a me, dove non ci trovi turisti ma solo locali. Il ristorante è piccolo, ma entrando sei subito sopraffatta dalla discrezione, dalla tranquillità e dalla rilassatezza. Tutte qualità cui io tengo molto, anche in fatto di ristoranti. Ho detto all’inizio che è romantico ma è perfetto anche per una serata tra amiche con la voglia di parlare senza essere disturbate da altri fattori (i luoghi per la confusione e per la musica a tutto volume sono per altre circostanze). I tavolini ai lati del muro, una toilette nascosta e un bel giardino che è aperto nei mesi estivi, luci soffuse (il giovedì invece cena a lume di candela) e come ho detto prima, una musica che ti catapulta ad altri tempi.

foto 2

Ora mi direte voi: sì, l’atmosfera conta ma il cibo? Vale e molto e vi spiego perché. Il menù è imbarazzante da quanto è lungo, vario e dove verrebbe la voglia di provare tutto, ma sai che non puoi. Metteteci anche che Novembre è il mese del tartufo e del fungo porcino e il gioco è fatto. La sottoscritta vorrebbe che fosse Novembre tutto l’anno visto che i due prodotti che adoro di più si concentrano in questo mese. Anche la lista dei vini con una particolare attenzione al territorio della Toscana è lunga e variegata. Come vino abbiamo scelto un Ribolla Gialla.

foto 1 (2)

Gnocchetto di spinaci con pere e e rochefort che ci siamo divise come primo, poi per il secondo le mie amiche hanno preso due carpacci (uno di pesce e uno di carne) mentre io il maialino ai funghi porcini, delicatissimo e i porcini, favolosi, si scioglievano in bocca.

foto 4 foto 5 (2)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...